Lunedì, 06 Novembre 2017 19:55

25 novembre – In scena contro la violenza sulle donne

Da Volontari ad attori, la Croce Rossa vi invita a Teatro per dire Basta ai femminicidi

Una su tre. È questo il dato più recente relativo alla violenza fisica e psicologica subita dalle donne in tutto il mondo. Un terzo, secondo il più recente studio dell'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS). Alla luce di un problema sempre più diffuso e mai sufficientemente posto sotto i riflettori, la Croce Rossa è più volte scesa in campo in difesa delle vittime e per evitare che situazioni di disagio vengano subite in silenzio, nella paura del giudizio altrui, del cambiamento e soprattutto delle possibili conseguenze. Da qui nasce l'idea della Croce Rossa Italiana - Comitato di San Secondo di accendere la luce sul problema, utilizzando diversi canali comunicativi, dalle foto agli hashtag sui social, dalla distribuzione di calendari per raccogliere fondi alla messa in scena di uno spettacolo teatrale.

SI VA IN SCENA - Lo spettacolo andrà in scena sabato 25 novembre alle ore 16.00 presso il Teatro-Cinema Ferrari Burattinaio (Loc. Sissa), in concomitanza con la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne. Il comitato organizzatore, con la collaborazione dei Comitati di Parma, Medesano, Pontetaro, Fontanellato e dell'Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Sissa-Trecasali invitano la cittadinanza all'evento gratuito, allo scopo di dar voce a tutte quelle donne che ogni giorno subiscono atti di violenza, da quella fisica a quella psicologia, dal mobbing alle molestie sul lavoro. Nel cortile del Teatro, sarà inoltre presente una mostra fotografica a tema, realizzata dai Giovani della Croce Rossa.

SCENDERE IN CAMPO - "Il nostro scopo è sensibilizzare la popolazione su un problema molto diffuso in provincia di Parma, come dimostrano i tanti casi di cronaca - ha spiegato Diop GoraConsigliere rappresentante dei Giovani e delegato Obiettivo Strategico V di San Secondo - vogliamo porre l'accento sul problema, aprire gli occhi ai cittadini, ma anche dire 'non sei sola' a chi è o è stata una vittima".

Lo slogan dell'iniziativa 'Contro la violenza sulle donne io scendo in campo. E tu?' è sostenuto e portato avanti da tutti i Volontari coinvolti che invitano a metterci la faccia, a non abbassare gli occhi di fronte al problema. “La maggior parte dei partecipanti ha tra i 17 e i 25 anni - racconta Diop Gora - ed è importante perché, essendo giovani, sono riconosciuti come agenti di cambiamento, innovatori, mobilitatori delle comunità e sostenitori dei vulnerabili”. Accanto ai ragazzi, però, sono scesi in campo anche tanti altri Volontari, pronti a sostenere l’iniziativa e a trasmettere la propria esperienza.

L'iniziativa si inserisce nelle attività che Croce Rossa Italiana porta avanti allo scopo di prevenire la sofferenza, cercando di porre le basi per un domani migliore, in cui non serva aspettare il 25 novembre per ergersi contro la violenza, ma dove il numero dei femminicidi, delle molestie, delle vessazioni, possa ridursi sempre di più.